Lentiggini ed efelidi: quali differenze?

Lentiggini ed efelidi sono macchioline cutanee all'apparenza molto simili, ma, in realtà, presentano caratteristiche estremamente diverse.

Efelidi

Le efelidi sono piccoli puntini brunastri, più o meno rotondeggianti, piatte (non rilevate e non infiltrate) rispetto la superficie cutanea. La loro formazione è associata ad un aumento della concentrazione di melanina in alcuni punti dell'epidermide, a causa di una produzione irregolare di pigmento sotto l'azione dei raggi ultravioletti presenti nelle radiazioni solari.

La tendenza alle efelidi si eredita dai genitori. Queste chiazzette pigmentate fanno solitamente la loro comparsa fin dalla giovane età e sono comuni nei soggetti con pelle chiara e capelli biondi o rossi (fototipo 1 e 2). Le efelidi compaiono soprattutto nelle zone esposte alla luce (volto, parti alte del torace e degli arti superiori e décolleté).

Rispetto alle lentiggini, le efelidi presentano un colorito più chiaro e una variazione stagionale, cioè si accentuano tipicamente in estate, con l'esposizione al sole, e tendono ad attenuarsi durante la stagione invernale (non sono, quindi, permanenti). L'aspetto delle efelidi può migliorare con l'applicazione di creme schiarenti e peelings leggeri.

Lentiggini

Le lentiggini sono discromie cutanee di tipo ipercromico, dovute ad un aumento del numero di melanociti negli strati basali dell'epidermide; la melanina prodotta in quantità superiore, quindi, si concentra in alcune cellule. Le lentiggini si presentano come macchiette piane o leggermente rilevate, di un colore che varia dal marrone chiaro a quello scuro e forma irregolare.

Le lentiggini possono manifestarsi in diverse parti del corpo, indipendentemente dall'esposizione della pelle alla luce del sole: in genere, sono evidenti a livello di viso, spalle, arti superiori e dorso delle mani, ma possono comparire anche in zone nascoste alla luce ed a livello delle mucose.

Essendo delle iperpigmentazioni dovute ad un accumulo di melanina, le esposizioni intense e prolungate al sole possono accentuare e rendere più numerose queste macchiette. A differenza delle efelidi, non scompaiono nel periodo invernale (sono permanenti); nel caso delle lentiggini, poi, il cambiamento di colore dall'estate all'inverno avviene, ma in maniera meno intensa. Le lentiggini possono essere asportate dal dermatologo con il laser o la diatermocoagulazione.

Immagini simili

Articoli Correlati

Cerca nel sito