L’attacco di cuore e lo stress del lunedì

L'attacco di cuore – detto più propriamente infarto del miocardio – è il processo patologico per effetto del quale il flusso di sangue destinato al miocardio (ovvero il muscolo cardiaco) risulta inadeguato alle richieste.
Spesso provocata dall'aterosclerosi, questa grave condizione determina la necrosi (cioè la morte) del tessuto miocardico e una riduzione della capacità contrattile del cuore.

Secondo curiosi studi statistici, gli attacchi di cuore sarebbero più frequenti di lunedì.
Per quale motivo?

I ricercatori hanno spiegato questo strano risultato col fatto che il lunedì rappresenta, per molte persone, un giorno particolarmente stressante, poiché coincide con la ripresa dell'attività lavorativa dopo il weekend.

Entrando più nei dettagli di tali ricerche, infatti, sembra che lo stress provocato dal ritorno al lavoro innalzi sensibilmente i livelli di un ormone essenziale per la vita – il cortisolo – prodotto dai surreni e definito anche come  "ormone dello stress".

Un aumento marcato dei livelli di cortisolo ha varie ripercussioni sui parametri vitali di un individuo; una di queste è l'aumento della pressione sanguigna (ipertensione), il quale è un noto fattore favorente la rottura di eventuali placche ateromasiche presenti all'interno delle arterie coronariche.

Immagini simili