Colesterolo alto in gravidanza e rischio di infarto nel bambino

Le prime anomalie vascolari, da cui lentamente si insatura il processo di aterosclerosi, si possono osservare già durante il primo anno di vita di un bambino.

Addirittura, si è visto come il processo patologico inizi già all'interno dell'utero; nel feto, infatti si possono rilevare le prime lesioni precorritrici delle future placche aterosclerotiche (le cosiddette strie lipidiche o fatty streak).

Queste lesioni dipendono dall'infiltrazione e dal deposito di grassi e colesterolo nell'intima (strato più interno della parete) dell'arteria, che scatenano un processo infiammatorio con richiamo di globuli bianchi (macrofagi).

Si è visto come lo sviluppo di strie lipidiche durante la vita fetale sia aggravato dall'ipercolesterolemia della madre. Un motivo in più per controllare con scrupolosa attenzione la propria dieta in gravidanza.

Napoli C, D'Armiento FP, Mancini FP, Postiglione A, Witztum JL, Palumbo G, et al. Fatty streak formation occurs in human fetal aortas and is greatly enhanced by maternal hypercholesterolemia. Intimal accumulation of low density lipoprotein and its oxidation precede monocyte recruitment into early atherosclerotic lesions. J Clin Invest 1997;1 00: 2680–

Napoli C, Glass CK, Witztum JL, Deutsch R, D'Armiento FP, Palinski W. Influence of maternal hypercholesterolaemia during pregnancy on progression of early atherosclerotic lesions in childhood: Fate of Early Lesions in Children (FELIC) study. Lancet 1999; 354: 1234–

Immagini simili