Qual'è l'osso più lungo del corpo umano?

L'osso più lungo del corpo umano è il femore, che vanta anche il primato di osso più resistente e voluminoso dell'organismo. Basti pensare che, quando il corpo atterra dopo un salto, i femori subiscono un impatto di mezza tonnellata o più.

La lunghezza del femore varia in base all'altezza dell'individuo. Inoltre, il rapporto lunghezza tronco/lunghezza femore varia a seconda della razza di appartenenza; quella nera, infatti, presenta femori proporzionalmente più lunghi, a parità di statura.

Mediamente, comunque, è stato calcolato che la lunghezza del femore è pari al 26,74% dell'altezza di una persona, il che significa che il femore di individui alti 1,75m misura mediamente circa 47cm di lunghezza.

La  curvatura, la robustezza  e la lunghezza del femore sono un requisito essenziale della postura bipide, perciò nei reperti archeologici aiutano gli antropologi a studiare l'evoluzione dagli ominidi all'uomo.

Immagini simili

Articoli Correlati

Cerca nel sito