Qual'è l'osso più corto del corpo umano?

L'osso più corto del corpo umano è la staffa, che in un adulto misura appena 3-4 mm. Quest'ossicino si trova nell'orecchio medio e la sua presenza è fondamentale per l'udito.

La staffa appartiene infatti al "famoso" trio di ossicini, rispettivamente chiamati incudine, staffa e martello. Nel loro complesso questi ossicini trasmettono, amplificandoli, i segnali acustici dal timpano alla coclea. Vediamo come.

Le onde sonore attraversano l'orecchio esterno e raggiungono la membrana del timpano, facendola oscillare. Tali vibrazioni vengono quindi trasmesse alla catena degli ossicini, i quali, comportandosi come leve, amplificano le vibrazioni che trasmettono alla coclea: il manico del martello, combaciando con la faccia interna della barriera timpanica, si aziona e con la testa trasmette la vibrazione all'incudine e alla staffa.

La staffa agisce quindi come un pistone che mette in vibrazione l'endolinfa interna alla coclea (o chiocciola). All'interno della coclea, migliaia di cellule ciliate recepiscono tali vibrazioni e le trasmettono sotto forma di segnali nervosi al cervello, tramite il nervo acustico.

Immagini simili

Articoli Correlati

Cerca nel sito