Animali che fanno uso di droghe

L'uso di droghe sembra diffuso tra animali di specie diverse.

Un classico esempio è quello della cosiddetta erba gatta (specie Nepeta cataria) che induce il gatto ad annusarne le foglie e a strofinarcisi contro, salvo poi leccarle e masticarle con tale piacere e frenesia da cominciare a fare le fusa.

Che dire, poi, della temibile Amanita muscaria, fungo velenosissimo e psicoattivo dal caratteristico cappello (pileo) maculato di rosso? Le renne sembrano non disdegnare di tanto in tanto un assaggino di questo fungo, uno spuntino che le porta a vagare stordite per i boschi.

C'è poi il caso del giaguaro, che lecca e mastica la Banisteriopsis caapi, una pianta rampicante psicoattiva che lo induce a rotolarsi a lungo nel terreno prima di intraprendere la caccia.

Infine l'esempio dei wallaby, canguri in miniatura ghiotti di papaveri coltivati a scopo medicinale che li inducono a zompettare in tondo fino a cadere in preda ad una crisi euforica.

Immagini simili

Articoli Correlati

Cerca nel sito