Chi è il nefrologo?

La nefrologia è quella branca della medicina interna che studia i reni, la loro funzione, i problemi che possono riguardarli e i metodi di cura più efficaci in caso di malattie renali.
Il nefrologo, quindi, è un medico internista specializzato nella funzione dell'apparato renale e nelle metodiche diagnostiche e terapeutiche delle patologie che possono interessare i reni.

ORIGINE DEL TERMINE
I nomi nefrologia e nefrologo derivano dai termini greci "nefròs", che significa "rene", e "logos", che vuol dire "studio".

QUANDO CI SI RIVOLGE A UN NEFROLOGO E IN CHE COSA CONSISTE LA VISITA?
In genere, è bene consultare un nefrologo se, secondo il parere di un medico generico, si soffre di un qualche problema ai reni.

Di solito la visita nefrologica comprende:

  • Un esame della storia clinica e un esame obiettivo completo
  • Test di sangue e urine e
  • Un'ecografia renale

Qualora il nefrologo lo ritenesse opportuno, potrebbe far ricorso anche a una biopsia renale. Questa è generalmente svolta dallo stesso specialista.

COMPITI E "NON COMPITI" DEL NEFROLOGO
Dopo la visita specialistica e con in mano i risultati dei vari esami svolti, il nefrologo è in grado di stabilire qual è l'esatto problema renale in corso e qual è il trattamento migliore da seguire. Quindi, è suo compito interpretare i test eseguiti e pianificare la terapia più adeguata.

Il nefrologo non è un urologo – il quale è uno specialista che opera anche chirurgicamente – e la nefrologia è una disciplina medica separata dall'urologia.

Pertanto, facendo alcuni esempi, lo specialista in nefrologia si occupa della terapia per l'insufficienza renale, l'ipertensione o i problemi metabolici legati ai reni, ma non dei trattamenti chirurgici per il cancro alla prostata, i calcoli renali, il tumore a un rene ecc.

Immagini simili

Articoli Correlati

Cerca nel sito