Dimagrire e Difetti della Crescita

Dimagrire in certe condizioni, o meglio, in certe fasi della vita non è assolutamente consigliabile. Tra i momenti più controindicati ricordiamo: gestazione, accrescimento e terza età.

Ovviamente, per dimagrimento si intende una riduzione del peso corporeo anche se, in realtà, dovrebbe indicare una moderazione esclusiva della massa adiposa.

Nel trattamento dell'obesità riferita al bambino ed alla donna gravida, è necessario mantenere costante il peso corporeo mentre si riduce l'entità del tessuto adiposo totale; ciò permette l'accrescimento dell'organismo (del bambino nel primo caso e del feto nel secondo) incidendo comunque positivamente sulla patologia dell'obesità.

Nel caso in cui venga “forzato” il dimagrimento, il bambino o il feto possono andare incontro ad anomalie dello sviluppo più o meno gravi e irreversibili.

Il difetto di crescita (failure to thrive o FTT) o crescita vacillante (faltering weight o weight faltering), è una condizione che interessa soprattutto l'età pediatrica, ma viene applicato anche in età adulta e nella medicina veterinaria (noto anche come ill thrift).

La FTT indica un aumento di peso insufficiente o un dimagrimento non auspicabile; ribadiamo che, se non altrimenti specificato, la dicitura FTT si riferisce ai pazienti umani in età pediatrica.

Dimagrire in età pediatrica: FTT

L'FTT è stimato in termini di massa totale (in kg) e la diagnosi può essere confermata sia da un peso insufficiente, sia dall'incremento troppo lento (entrambi riferiti all'età).

Nella clinica pediatrica, l'FTT individua solo le anomalie dello sviluppo e non ne identifica le cause, in particolar modo quelle secondarie come: ritardi mentali, disagi emotivi o problemi sociali.

Il termine è stato utilizzato in diversi contesti e sono stati definiti diversi standard obiettivi. Molte delle definizioni che riguardano l'FTT usano come cutoff il 5° percentile di crescita.

Per lo più, le cause dell'FTT sono divise in endogene ed esogene, e le prime indagini da effettuare interessano le condizioni o patologie fisiche, l'apporto calorico della dieta e la valutazione psicosociale.

Recentemente, il termine faltering growth è diventato un sostituto popolare per FTT che, nella mente di alcuni professionisti, rappresenta un sostantivo più eufemistico.

Cause Endogene o Organiche di FTT

Le cause endogene sono essenzialmente legate a problemi di natura fisica o mentale del bambino stesso. Possono includere diversi errori congeniti del metabolismo o problemi del sistema gastrointestinale; ad esempio, gas e reflussi acidi sono condizioni potenzialmente dolorose che compromettono la volontà del bambino di alimentarsi a sufficienza. La fibrosi cistica, la diarrea, le malattie del fegato e la celiachia rendono più difficile l'assorbimento nutrizionale. Altre cause possono comprendere le deformità fisiche come la palatoschisi e la lingua a cravatta. Le allergie o le intolleranze ai nutrienti del latte possono causare precocemente la FTT. L'assorbimento e il metabolismo possono essere alterati dalle parassitosi, dall'asma, dalle infezioni del tratto urinario, da altre cause febbrili e da malattie cardiache; in tal caso, è molto raro che l'esigenza energetica dell'organismo venga ottemperata con la sola dieta.

Cause Esogene o non Organiche FTT

Sono generalmente causate dell'azione di chi nutre o presta assistenza al bambino. Alcuni esempi includono: l'incapacità fisica di produrre abbastanza latte materno a causa della scarsa suzione da parte del neonato (sindrome del bambino sonnolento), l'incapacità di procurarsi il latte formulato quando necessario, limitare volutamente l'apporto calorico totale (per rendere più gradevole l'immagine del bambino) e l'incapacità di offrire i giusti o sufficienti cibi solidi dopo il divezzamento (oltre i 6 mesi).

Cause Miste

Le cause di FTT non sono dicotomiche e non è raro che possano coesistere all'interno dello stesso caso clinico.

Ad esempio, un bambino che non riceve regolarmente la giusta razione alimentare, può contenersi spontaneamente di fronte ad un tentativo di nutrizione normale; allo stesso modo, un bambino con reflusso gastrico grave che manifesta sofferenza, può rendere titubante chi si occupa della somministrazione della poppata.

FTT negli Adulti

Come già anticipato nell'introduzione, il termine FTT si utilizza anche in geriatria o, più sommariamente, nella medicina degli adulti, per descrivere in maniera non specifica uno stato di malessere.

Le manifestazioni di questa condizione sono: la perdita di peso, la diminuzione dell'appetito, la cattiva alimentazione e l'inattività motoria.

Nei pazienti con FTT, quattro sindromi sono prevalenti e predittivi di eventi avversi: alterata funzione fisica, malnutrizione, depressione e deterioramento cognitivo.

Immagini simili