Lavarsi i denti senza dentifricio

Molti dentisti raccomandano di iniziare a spazzolare i denti senza dentifricio. In particolare, per una pulizia accurata, i denti dovrebbero essere lavati prima senza dentifricio e poi con esso.

L'utilità della cosiddetta spazzolatura a secco sarebbe giustificata dal fatto che lo spazzolino, usato da solo, effettua una migliore pulizia meccanica, che andrà poi completata dal dentifricio, contenente detergenti specifici e altre sostanze utili per la salute dei denti.

Le ostilità nei confronti del dentifricio derivano da quella tanto apprezzata sensazione di freschezza e di pulizia, regalata dal suo utilizzo generoso; percepire denti lisci e un alito fresco, infatti, non è una garanzia assoluta che la placca sia stata correttamente rimossa, anzi, nella maggior parte dei casi è solo un'illusione. Ecco quindi che passare lo spazzolino senza dentifricio sui denti fa sì che il soggetto impari a riconoscere la placca, a trovarla e a rimuoverla, apprendendo così la corretta tecnica di spazzolamento. Allo stesso scopo, terminata la pulizia a secco possono essere inizialmente usate pastiglie rivelatrici della placca, per capire se lo spazzolamento senza dentifricio è stato efficace oppure no.

La raccomandazione di iniziare a lavarsi i denti senza dentifricio è valida soprattutto per i bambini (che devono imparare la corretta tecnica di spazzolamento). Per i neonati fino al primo anno di vita, invece, i genitori dovrebbero spazzolare i denti dei piccoli senza dentifricio (che non va quindi impiegato né prima né dopo); questo per evitare problemi di fluorosi derivanti dall'ingestione del prodotto.

Negli adulti e nei bambini, invece, completata la spazzolatura a secco, anche della lingua (molto importante per prevenire l'alitosi) è bene applicare sullo spazzolino il dentifricio indicato dal dentista, utile a seconda dei casi per l'apporto di fluoro o di altri principi attivi importanti per la salute dei denti. In ogni caso, non serve utilizzare molto dentrifricio; le quantità suggerite dai dentisti sono infatti ben inferiori a quelle mostrate dagli spot pubblicitari: 1 centimetro circa per gli adulti, un pisello nei bambini.

Ricorda: è possibile lavare correttamente i denti senza dentifricio, ma non senza lo spazzolino! Il dentifricio è solo un coadiuvante della pulizia, quello che conta è l'azione di sfregamento delle setole dello spazzolino, che possono solo essere coadiuvate dall'effetto di sospensione delle particelle di sporco operata dal dentifricio.

Immagini simili