Celebrità con ADHD

La sindrome da deficit di attenzione e iperattività (ADHD) è un disturbo neuropsichico, tipico dell'età infantile e dell'adolescenza, che comprende una vasta gamma di sintomi.

Chi ne è affetto, infatti, manifesta difficoltà (o cali) di concentrazione, iperattività, irrequietezza, estrema impulsività, aggressività inusuale, disturbi dell'umore, disturbi del sonno, ansia, depressione, stress e altri problemi di natura simile.

Secondo gli ultimi studi, l'ADHD avrebbe un'origine multifattoriale. Sembrerebbe, infatti, derivare dall'interazione di fattori ambientali (basso peso alla nascita, traumi ostetrici o cranici ecc), socio-comportamentali, biochimici e genetici.

Persone di qualsiasi quoziente intellettivo possono ammalarsi di ADHD e il fatto di soffrirne non impedisce di condurre una vita ricca di soddisfazioni quanto quella di un individuo sano.

Esempi tangibili di quanto appena affermato sono alcune note celebrità, che, secondo quanto da loro stesse dichiarato in una qualche intervista o biografia, sarebbero state malate (o lo sarebbero tuttora) di ADHD.

Di queste persone famose, si ricordano in particolare:

  • Justin Timberlake. Nato nel 1981 negli Stati Uniti, è un celebre cantautore, ballerino, attore e produttore discografico. In un'intervista a Collider.com ha affermato che, oltre a soffrire di una forma adulta di ADHD, è affetto anche dal cosiddetto disturbo ossessivo-compulsivo.
  • Jamie Oliver. Nato in Inghilterra nel 1975, è un famosissimo cuoco, nonché scrittore di libri di cucina e conduttore televisivo.
  • Will Smith. Nato nel 1968 negli Stati Uniti, è uno dei più importanti attori di Hollywood del momento. A un sito americano, dedicato alle celebrità con malattie importanti, ha dichiarato che, da piccolo, aveva enormi problemi a rimanere concentrato.
  • Michael Phelps. Nato nel 1985 negli Stati Uniti, è uno dei più grandi nuotatori della storia, con il primato di medaglie olimpiche vinte (ben 22, di cui 18 ori) e non solo.
    In un'intervista, sua madre raccontò che il figlio, da piccolo, era un bambino iperattivo e facile alla distrazione.
  • Jim Carrey. Nato nel 1962 negli Stati Uniti, è un altro grandissimo attore di Hollywood. Celebre per le sue "facce", ha affermato che un motivo del suo successo è stato l'aver sofferto di ADHD durante l'infanzia.
  • Michelle Rodriguez. Nata nel 1978 negli Stati Uniti, è un'attrice nota soprattutto per aver recitato nella serie televisiva Lost. Ha dichiarato di soffrire di ADHD fin dall'infanzia.
  • Richard Branson. Nato nel 1950 in Inghilterra, è l'imprenditore che ha fondato la Virgin Group. Ha ammesso di soffire di ADHD dalla giovane età.
<a href="http://www.shutterstock.com/gallery-223168p1.html?cr=00&pl=edit-00">Mitch Gunn</a> / <a href="http://www.shutterstock.com/editorial?cr=00&pl=edit-00">Shutterstock.com</a>

Immagini simili

Foto, Curiosità, Approfondimenti