Impianto di un cuore artificale: indicazioni per adulti e bambini

Il cuore artificiale totale è un dispositivo meccanico, progettato per rimpiazzare il cuore vero di una persona quando questa soffre di insufficienza cardiaca all'ultimo stadio.

Il termine insufficienza cardiaca fa riferimento a una grave condizione patologica, in cui il cuore è incapace di soddisfare a dovere le richieste di sangue dell'organismo di appartenenza.
Si definisce all'ultimo stadio in tutti quei casi in cui gli unici trattamenti che ancora possono dare delle speranze di vita sono il trapianto di cuore o l'impianto del cuore artificiale totale.

Pertanto, le persone che necessitano di un cuore artificiale totale sono soggetti fortemente debilitati, a cui non resta altra soluzione che la sostituzione del cuore malato.

I sintomi tipici di una grave insufficienza cardiaca sono: dispnea, stanchezza estrema, gonfiore alle caviglie e alle gambe, tosse persistente, nausea, perdita di peso e tachicardia.

NEI BAMBINI
I cuori artificiali totali oggi in uso hanno dimensioni che ne consentono l'impianto nella maggior parte delle persone adulte, ma non nei bambini. Quest'ultimi, infatti, possiedono un torace molto piccolo e incapace di ospitare un dispositivo di una determinata grandezza.

Medici e ingegneri medici stanno collaborando assiduamente allo scopo di realizzare un modello di cuore artificiale totale dalle dimensioni ridotte, adatto a un corpo di un bambino e avente le stesse caratteristiche di quelli attualmente utilizzati per gli adulti.

Se il progetto dovesse andare a buon fine, si disporrebbe di un'ulteriore arma in più nella cura delle cardiopatie infantili.

Immagini simili