Gli Eschimesi e i Brevilinei Ingrassano più Facilmente

La volpe polare (Alopex lagopus, nella foto) e gli eschimesi hanno qualcosa in comune.

Rispetto alla volpe del deserto, infatti, la volpe polare presenta orecchie, arti e coda di dimensioni ridotte. Similmente, negli eschimesi le braccia e le gambe sono proporzionalmente più corte rispetto al busto se paragonate a quelle di individui di razza nera.

Il motivo di queste caratteristiche? Semplice: minore è la superficie delle estremità corporee, minore è la dissipazione di calore, quindi la perdita di energia. Si tratta di un requisito importantissimo per la sopravvivenza nei climi freddi.

Al contrario, nei climi caldi è importante poter dissipare l'eccesso di calore, per cui come le volpi del deserto gli individui di razza nera tendono ad avere in proporzione busto corto e arti lunghi.

Tutto ciò significa che, a parità di calorie ingerite e tipo di dieta, un eschimese (o un individuo brevilineo) sarà più propenso ad ingrassare rispetto ad un individuo di razza nera (o a un individuo longilineo).

Immagini simili