Alimenti fonte di coloranti naturali

Come un tempo si faceva nelle campagne col maiale, anche nell'industria alimentare moderna vale sempre più la legge del "non buttare via nulla".

Accade così che diversi residui della lavorazione vengano raccolti da aziende specializzate per ricavarne dei coloranti naturali.

L'impiego dei coloranti naturali di origine vegetale presenta però alcuni limiti. Ad esempio, il colorito è generalmente meno brillante e uniforme rispetto a quello offerto dagli analoghi artificiali; da non sottovalutare, poi, i problemi di stabilità alla luce, alle alte temperature e al calore.

Alcuni esempi di additivi di origine vegetale, da tempo utilizzati dall'industria alimentare, sono:

Immagini simili

Articoli Correlati

Cerca nel sito