I geni BRCA1 e BRCA2, cancro alle ovaie e cancro alla prostata

Le mutazioni ereditarie nei geni BRCA1 e BRCA2 sembrano avere un'influenza notevole nello sviluppo prematuro di diversi tumori maligni. Il più importante è sicuramente il cancro del seno (BRCA sta per Breast Cancer, ovvero cancro del seno), ma non vanno trascurati nemmeno il cancro alle ovaie e il cancro della prostata.

Per quanto concerne il cancro alle ovaie, pare che il 12% dei casi sia connesso a una mutazione ereditaria di BRCA1 o BRCA2.
Inoltre, studi recenti riportano che tale neoplasia maligna interessa il 39% circa delle donne sotto i 70 anni aventi una mutazione ereditaria in BRCA1 e l'11-17% delle donne sotto i 70 anni aventi una mutazione ereditaria in BRCA2.

Per quanto riguarda invece il cancro alla prostata, diversi ricercatori sostengono che si potrebbe ritrovare una mutazione ereditaria in BRCA1 o BRCA2 in almeno il 39% dei soggetti affetti da cancro alla prostata. Tuttavia, per delineare con esattezza l'influenza di BRCA1 o BRCA2 sullo sviluppo di questo tipo di neoplasia, occorrono studi ulteriori.

Nel genoma umano esistono altri geni simili a BRCA1 e BRCA2, i quali, quando sono mutati fin dalla nascita, predispongono allo sviluppo prematuro di diverse forme di cancro.

Immagini simili

Articoli Correlati

Cerca nel sito