Betaina Contro l’Omocisteina

Tratto da: “Effetti dell'Assunzione di Betaina sulle Concentrazioni di Omocisteina Plasmatica e Conseguenze per la Salute”. Anno 2005.
Poiché è possibile che l'omocisteina elevata nel sangue sia coinvolta nell'aumento del rischio cardio vascolare, è consigliabile che questa venga mantenuta a livelli normali. L'acido folico contribuisce a tale scopo e pare che il supplemento sia responsabile della riduzione dell'iperomocisteinemia fino al 25% circa; ciò avviene poiché il 5-metiltetraidrofolato assume il ruolo di donatore di metile nel processo di rimetilazione da omocisteina a metionina. Anche la betaina (trimetilglicina) è un donatore di metile nella rimetilazione dell'omocisteina ma, negli ultimi anni, i suoi effetti sull'iperomocisteinemia sono stati oggetto di pochi studi.
La betaina, assunta ad alte dosi (almeno 6g/die) può essere utilizzata come terapia di riduzione dell'iperomocisteinemia nei soggetti con errori congeniti del metabolismo. L'assunzione di betaina con gli alimenti è stimata intorno ai 0,5-2g/die, ma può anche essere sintetizzata per via endogena dal suo precursore, la Colina. Su soggetti sani, il supplemento con betaina dimostra una riduzione dell'omocisteina plasmatica del 20% (dosi di 6g/die). Inoltre, pare che la betaina riduca del 50% l'incremento dell'omocisteina dopo un carico di metionina, mentre l'acido folico non dimostra alcun effetto. Inoltre, razioni più simili a quelle alimentari possono ridurre l'aumento di omocisteina nel sangue post prandiale.
Detto questo, in linea teorica, si potrebbe ipotizzare che una dieta ricca di betaina e colina possa esercitare un effetto positivo (poiché opposto rispetto all'omocisteina) sul rischio cardiovascolare. E' comunque doveroso specificare che, dai dati, è emerso anche che la colina e la betaina possono influenzare negativamente la concentrazione lipidica del siero (aspetto naturalmente correlato all'aumento del rischio atero sclerotico).
Ad oggi, non è ancora chiaro se gli effetti positivi di betaina e colina sull'omocisteina possano sovrastare quelli negativi della lipemia.

Immagini simili