Dieta e Ricerca Clinica sull’Avocado

Lo studio epidemiologico del 2013 svolto dalla “ National Health and Nutrition Examination Survey “ (NHANES), finanziato dalla “Hass Avocado Board”, ha dimostrato che i consumatori americani di avocado hanno una migliore qualità dietetica complessiva, una maggiore assunzione di nutrienti e risultano meno predisposti ad ammalarsi di Sindrome Metabolica; tuttavia, non è stato ancora dimostrato il meccanismo in base al quale l'avocado migliori lo stato di salute.
In uno studio preliminare, l'assunzione dietetica elevata di avocado ha dimostrato di abbassare i livelli di colesterolo nel sangue. Per la precisione, in seguito ad una dieta settimanale ricca di avocado, i pazienti affetti da ipercolesterolemia lieve hanno evidenziato una diminuzione del 17% sui livelli di colesterolo nel siero del sangue. Questi hanno mostrato una diminuzione del 22% riferita alle lipoproteine LDL (colesterolo “cattivo”) ed ai trigliceridi, in concomitanza all'aumento dell'11% riferito alle lipoproteine HDL (colesterolo “buono”).
In un altro studio effettuato su pazienti obesi aventi una dieta col 34% di grassi (stimati sulle calorie totali), il consumo supplementare di un avocado al giorno (circa 136g) per poco più di 5 settimane ha prodotto una significativa riduzione delle lipoproteine LDL circolanti. Secondo gli autori, questo effetto benefico potrebbe essere attribuibile alla combinazione di: grassi monoinsaturi, fibre alimentari e fitosteroli (beta-sitosterolo) apportati dal frutto.

Immagini simili