Il corpo umano produce antibiotici? Defensine e Catelicidine

La capacità di sintetizzare sostanze antibiotiche, scoperta per la prima volta in alcune muffe, appartiene a quasi tutti gli esseri viventi. I globuli bianchi dell'organismo umano, ad esempio, producono alcune sostanze dall'azione antimicrobica, tra cui le defensine e le catelicidine.

La distruzione dei patogeni da parte del sistema immunitario umano è affidata soprattutto ad alcuni leucociti (globuli bianchi), nello specifico macrofagi, neutrofili e linfociti T cito-tossici. Queste cellule sono in grado di ingerire e digerire i patogeni tramite la secrezione di sostanze fortemente ossidanti; a tale azione contribuiscono anche numerosi enzimi, come lattoferrina, lisozima, collagenasi ed elastasi. Vi sono poi dei peptidi dotati di azione antimicrobica, come le stesse defensine e catelicidine e la proteina inducente la permeabilità batterica.

Defensine e catelicidine sono parte integrante del sistema immunitario innato (aspecifico); appartengono alla classe dei peptidi antimicrobici (AMPS) e vantano un'azione antimicrobica ad ampio spettro; sono infatti attive soprattutto contro i batteri Gram-positivi e Gram negativi, ma presentano anche una certa attività antivirale, antifungina, antiparassitaria e antitumorale. Non solo, oltre all'attività antimicrobica diretta - generalmente espletata creando dei pori nella membrana batterica - sono in grado di potenziare la risposta immunitaria stimolando l'intervento dei leucociti

Defensine e catelicidine sono stipate all'interno dei granuli dei neutrofili: le defensine si trovano all'interno dei granuli primari, mentre le catelicidine si trovano nei granuli secondari.

Immagini simili