Le complicazioni e i rischi dell’anestesia generale

Diverse persone temono l'anestesia generale perché hanno sentito parlare delle possibili complicazioni e dei possibili pericoli che questa potrebbe comportare.

Tali timori, tuttavia, sono solo in minima parte giustificabili, in quanto oggi l'anestesia generale è diventata una pratica sicura. Le complicanze, infatti, hanno luogo molto raramente: alcune stime parlano di un intervento ogni 10000.

Ma quali sono, di preciso, i rischi più gravi che corre una persona sottoposta ad anestesia generale?

Innanzitutto, c'è la possibilità che il paziente sia allergico all'anestetico utilizzato e che, per questo, sia vittima di una reazione anafilattica.

In secondo luogo, è possibile che un individuo sia affetto da ipertermia maligna, una malattia ereditaria particolare che si manifesta con sintomi molto gravi solo quando chi ne è affetto assume grandi dosi di anestetico.

Infine, c'è una probabilità assai remota (un caso su 100000) che il paziente muoia.

Fumo, obesità, soffrire di gravi malattie e interventi chirurgici particolarmente invasivi sono alcune delle condizioni che favoriscono la comparsa di complicanze quando viene praticata l'anestesia generale.

Immagini simili