Sintomi e possibili complicazioni delle aderenze addominali

Le aderenze addominali sono delle fasce di tessuto fibroso-cicatriziale che si formano tra gli organi pelvici/addominali e ne alterano la normale struttura e funzionalità.
In genere, la sede più colpita è l'intestino.

Successive molto spesso a un intervento chirurgico, le aderenze addominali possono essere del tutto asintomatiche o causare dolore più o meno intenso all'addome o alla pelvi.

Inoltre, in alcuni soggetti, possono essere all'origine di episodi di occlusione intestinale, strangolamento intestinale e, solo nelle donne, infertilità.

Un'occlusione intestinale è un'ostruzione che si verifica a livello dell'intestino e che impedisce al contenuto dell'intestino stesso di avanzare normalmente. Le occlusioni intestinali non curate possono comportare emorragie, infezioni e perforazioni, tutte a livello dell'intestino.

Uno strangolamento intestinale è un attorcigliamento anomalo dell'intestino, che, oltre a bloccare il tratto intestinale interessato, ne interrompe anche l'afflusso di sangue. Segni tipici di uno strangolamento intestinale sono distensione addominale, febbre e tachicardia.

L'infertilità femminile dovuta alle aderenze addominali si manifesta quando quest'ultime si formano a ridosso dell'utero e delle tube di Falloppio.

Immagini simili