Concetto di Forza

Pubblicato da: PROF.Alfonso Anzalotta, visita il suo Blog. Pubblicato

nella sezione Sport alle ore 11:22 del 23 Aprile 2011.


Definizioni di Forza

“La forza è la capacità dell’uomo di vincere o di opporsi ad una resistenza esterna mediante impegno muscolare”. (Zaciorskij)

“La forza è la capacità del muscolo scheletrico di produrre tensione nelle varie manifestazioni”.(Verchosanskij)

“La forza muscolare si può definire come la capacità che i componenti intimi della materia muscolare hanno di contrarsi, in pratica di accorciarsi”. (Vittori)

“La forza così intesa non ha una vera e propria definizione perché è talmente influenzabile da molteplici fattori che ve ne sono innumerevoli tipi”. (J. Weineck)

Per forza muscolare si intende la capacità di un muscolo di sviluppare attivamente una tensione ai suoi capi tendinei.
La forza sviluppata da un muscolo umano oscilla tra 16 e 30 Newton/cmq di sezione del muscolo stesso, indipendentemente dal sesso.
Da ciò si evince che la forza massima sviluppata aumenta con l'aumentare della massa muscolare e quindi della sua sezione.
La letteratura sportiva classica distingue tre forme fondamentali della forza che vengono codificate con il nome di forza massimale, forza veloce (o rapida o istantanea) e forza resistente (Harre)


Forza Veloce

E’, secondo Weineck, il tipo di forza più importante e discusso, nonchè il più utilizzato, soprattutto dai calciatori.
Infatti le accelerazioni (positivo-dinamico = concentrico) come i salti, i tiri e gli scatti, e le
decelerazioni (negativo-dinamico = eccentrico) quali stop improvvisi, cambi direzionali, le finte, sono i gesti che un calciatore compie durante la gara.
Questo tipo di forza richiede una muscolatura molto sviluppata e si suddivide ulteriormente in:

o Forza di Partenza: “capacità del sistema neuro-muscolare di produrre elevati impulsi di forza nel minor tempo possibili”.

o Forza Esplosiva: “capacità del sistema neuro-muscolare di accrescere massimamente sia la forza che la velocità di contrazione nello svolgimento di un movimento”.


Forza Massimale

Questo tipo di forza rappresenta un elemento fondamentale, soprattutto quella relativa gli arti inferiori, per lo sviluppo di un atleta che svolge una qualsiasi disciplina che non sia tipicamente di resistenza (es. maratona ecc.). Infatti grazie a questa tipologia di forza vanno migliorandosi tutte le altre componenti della “forza”.
Viene allenata tramite sovraccarichi di tipo massimale (una o due ripetizioni). Questo metodo è condizionante le altre tipologie di forza quale l’istantanea e le sue sub-categorie.
Inoltre vi si riconoscono:

o Forza massimale statica (detta anche forza massimale “isometrica”): rappresenta la massima forza che il sistema neuro-muscolare riesce ad esercitare in una contrazione volontaria contro un ostacolo insuperabile.

o Forza massimale dinamica: rappresenta la massima forza che il sistema neuro-muscolare riesce a produrre in una contrazione volontaria durante un movimento.
Si distinguono una forza dinamica positiva (tipo concentrico, cioè che “vince” la resistenza) e forza dinamica negativa (tipo eccentrico cioè che “cede” e “frena”)

Hatfield distingue la forza massimale in

o Forza massimale limite: si intende la massima espressione di forza che l’organismo è in grado di produrre utilizzando non solo le normali tecniche di allenamento, ma anche tutti quei sussidi (supplementi, ipnosi, tecniche terapeutiche ecc.) che consentono di migliorare la prestazione.

o Forza massimale assoluta: si intende la massima espressione di forza raggiungibile mediante il solo allenamento.


Forza Resistente

La terza categoria della forza decisiva per esempio per il calciatore, per J. Weineck, è la “resistenza della forza nel tempo”. E’ molto importante a livello di preparazione atletica generale, poiché è ritenuta fondamentale nell’ambito della muscolatura di postura.

Viene esercitata tramite movimenti lenti e con alto numero di ripetizioni, dovuta anche al fatto che va a coinvolgere muscoli di natura lenta (fibre di tipo I) quali addominali, lombari, ecc.

Valutazione: Articolo di ottima qualità
Home Blog
Vuoi commentare l'articolo ?
Fallo nel forum