Risotti per Tutti i Gusti - Le Migliori Video Ricette

Risotti per Tutti i Gusti - Le Migliori Video Ricette

I risotti sono primi piatti a base di riso.

Si presentano come un alimento dalla consistenza intermedia tra il brodoso e l'asciutto. I semi del riso devono rimanere ben sgranati, cotti ma integri e legati da una crema di mantecatura.

Di risotti ne esistono molti tipi, che si distinguono soprattutto per: varietà del cereale, livello di raffinazione e ingrediente/i per il condimento.

Molti altri alimenti hanno delle caratteristiche simili ai risotti; alcuni esempi sono: orzotto, minestra densa di farro, minestra densa di frumento, zuppe dense di legumi ecc.

Gli ingredienti dei risotti possono variare in base al caso specifico. Quelli fondamentali sono: riso, burro o olio, vino, brodo o acqua e formaggio grattugiato. Possono far parte dei risotti: legumi (piselli, fagioli, fave, ceci, lenticchie ecc), formaggi ( taleggio, gorgonzola, pecorino ecc), carni fresche (pollo, manzo, maiale ecc), salumi e insaccati (prosciutto, speck, salsiccia ecc), prodotti della pesca ( coda di rospo, luccio, totano, vongole, gamberi, scampi, cozze ecc), ortaggi (spinaci, biete, cicoria, radicchio , broccoli, cavoli , pomodori, peperoni, zucchine ecc), funghi ( prataioli, galletti, porcini, tartufo ecc), semi oleosi (noci, mandorle, pinoli, pistacchi ecc), frutti (pere, mele, fragole ecc).

Alcuni sostengono che la nascita del risotto sia attribuibile alla cucina napoletana. D'altro canto, quasi tutte le ricette di risotto più conosciute sono di origine centro-settentrionale. In particolare, sono famosi i risotti piemontesi, lombardi, veneti ed emiliani.

La scelta degli ingredienti è molto importante. Non tutte le varietà di riso sono adatte alla produzione di risotto; vengono consigliati soprattutto: Arborio, Baldo, Carnaroli, Maratelli, Rosa Marchetti, Sant'Andrea e Vialone Nano.

Le difficoltà principali interessano l'esecuzione corretta di tutti i vari procedimenti della ricetta.

  • Prima di tutto, è necessario svolgere correttamente la tostatura del riso in olio/burro ben caldo; questo permette di “cicatrizzare” l'amido all'interno dei semi riducendone la solubilità nella cottura seguente. Saltando questo passaggio, il riso perderebbe di consistenza.
  • In secondo luogo, è molto importante lasciare evaporare l'alcol dal risotto (dopo aver aggiunto il vino o il brandy) lasciando il coperchio sollevato per almeno un minuto.
  • Poi, il risotto andrebbe mescolato il meno possibile (evitando di attaccarlo al tegame).
  • Il liquido per la cottura (brodo o acqua) dev'essere aggiunto poco per volta, mai tutto insieme.
  • Anticipando di due o tre minuti il termine della cottura, il risotto dev'essere lasciato riposare e mantecare (con formaggio grattugiato e burro) giù dal fuoco.

Alcune ricette di risotto sono: risotto allo speck e radicchio, risotto con asparagi verdi, risotto con topinambur, risotto con gamberi e zucchine, risotto alle ortiche, risotto mimosa, risotto al radicchio e monte veronese, risotto con prosciutto e melone, risotto alle mele con speck e taleggio, risotto con le trippe, risotto ai funghi e nocciole, risotto con le rose, risotto al pesto genovese, risotto con zucca e rosmarino, risotto con pere e formaggio, risotto allo zafferano con capesante e gamberetti, risotto con mele, salmone e gamberi, risotto con le fragole, riso con patate, limone e grana, risotto con rucola, centella e pompelmo rosa, risotto ai funghi ecc.

Cerca nel sito